18 febbraio. LEI È GESÙ / QUOTIDIANA.COM

18 febbraio ore 18.00
LEI È GESÙ
QUOTIDIANA.COM

3° capitolo di “TUTTO È BENE QUEL CHE FINISCE”
di Roberto Scappin e Paola Vannoni
produzione quotidiana.com, Armunia
con il sostegno di Regione Emilia Romagna
in collaborazione con Comune di Rimini-Settore Cultura | SPAM! Rete per le arti contemporanee

In Lei è Gesù tentiamo di affermare la possibilità che la donna possa ricoprire anche ruoli che per tradizione e consuetudine sono riservati agli uomini, a cominciare dalla figura di Gesù Cristo.
Lei è Gesù, una donna che non si sottomette al volere del Padre negandosi alla crocifissione. Il pragmatismo femminile irrompe per rivelare gli esiti scontati, le battaglie inutili, e il perdurare dell’isolamento della sua vivace consapevolezza, della marginalità in cui il linguaggio stesso la rilega.
Dalla “Carta dei diritti dell’uomo Onu” all’art. 2 della nostra Costituzione “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo” è un susseguirsi di volontarie e mai denunciate elusioni.
Quale perversione intellettuale può generare un linguaggio che riconosca l’identità di genere? Far rimescolare i sensi e le priorità, perdere il controllo.
Le due figure in scena, apparentemente complici nel progetto di ridisegnare l’immagine del Gesù donna e di riscriverne l’insegnamento, si scontreranno ancora una volta con l’impossibilità di abbandonare i vecchi dogmi e di ripensare un nuovo linguaggio e un nuovo ciclo della storia.