5 febbraio – LE CITTÀ VISIBILI, CESAR BRIE – SUZANNE

5 febbraio ore 18.00
Teatro Rosaspina, Montescudo – Monte Colombo

LE CITTÀ VISIBILI
SUZANNE

ANTEPRIMA REGIONALE

regia di César Brie
drammaturgia Tamara Balducci, Linda Gennari e Lorenzo Garozzo
con Tamara Balducci, Giacomo Ferraù, Linda Gennari
sound designer Marco Mantovani
luci e spazio scenico César Brie
scenografie Matteo Fiorini
costumi Cristiana Curreli di Ree Do Lab
assistenti Vera Dalla Pasqua, Nicola Sorcinelli
liberamente tratto dal romanzo “La garçonne et l’assassin” di Fabrice Virgili e Danièle Voldman

cesar_brie

Lo spettacolo, vincitore ex-aequo del Premio Borsa teatrale Anna Pancirolli 2016 e progetto finalista al Bando Game3 del Teatro Stabile delle Marche, è liberamente tratto dal libro “La garçonne et l’assassin” di Fabrice Virgili e Danièle Voldman.
I due autori ricostruiscono con grande abilità la storia vera di Paul e Louise, due persone qualunque nella Francia del primo ventennio del XX secolo, che si innamorano e si separano a causa del primo conflitto mondiale. Paul decide di sottrarsi alla follia del fronte bellico disertando, Louise lo nasconde e lo assiste, ma per lui inizia un lunghissimo periodo di clausura. Una sera per poter uscire senza essere riconosciuto, e quindi arrestato e giustiziato, indossa abiti femminili. Se inizialmente questo travestimento nasce per scherzo e per necessità, da semplice evoluzione superficiale, stilistica, diverrà somatica, comportamentale e infine profondamente psicologica. Paul diverrà così Suzanne.
Le vicende sono raccontate attraverso un prodigioso flashback, contenuto nella cornice narrativa di un processo. Una donna, Louise, è al banco degli imputati. Ma qual è il crimine?
La drammaturgia e la regia di César Brie indagano nella storia mostrando al pubblico come Paul sia la rappresentazione della labilità e dell’inconsistenza delle barriere di genere, delle forzature d’etichetta che bloccano e definiscono rigidamente gli aspetti della realtà. A dare voce e profondità ai personaggi la maestria dei tre giovani interpreti, che presentano in anteprima assoluta lo spettacolo dopo le ultime residenze artistiche tenute al Teatro Rosaspina stesso e allo spazio Campo Teatrale di Milano, dove in maggio si terrà il debutto nazionale.

***

Al termine dello spettacolo aperitivo offerto dalla Pro Loco di Montescudo.

***

In sala mostre

METAMORFOSI DELLA LUCE
di IRENA IRIS WILLARD

IrenaIris_Willard1

 
Al termine dello spettacolo aperitivo offerto dalla Pro Loco di Montescudo e in sala mostre l’esposizione “METAMORFOSI DELLA LUCE” , mostra della fotografa franco-polacca IRENA IRIS WILLARD.

***

Ingresso 12,00 €
Residenti nel Comune di Montescudo – Monte Colombo e possessori YoungERcard 7,00 €
Tessera Associativa L’Attoscuro 1,00 €
info e prenotazioni +39 347 5838040 +39 347 5267727 +39 339 6512980   info@lattoscuro.it
Fb Oltremisura Teatro Rosaspina Montescudo
Teatro F. Rosaspina, Piazza del Municipio 1, Montescudo (RN)