PROVA APERTA- MELANCONIA CON STUPORE / COLLETTIVO ARTEDA, L’ATTOSCURO

SABATO 16 GIUGNO ORE 21.00

PROVA APERTA – MELANCONIA CON STUPORE
COLLETTIVO ARTEDA, L’ATTOSCURO

tratto dal libro di Karen Venturini Melanconia con Stupore, Raffaelli Editore
con:
Collettivo Arteda Ricerche Espressive: Veronika Aguglia (dance maker), Debora Branchi (danzatrice e performer), 
Sonia Fabbrocino (performer e visual art), Alexa Invrea (performer e visual art). 
L’Attoscuro: Simona Matteini (attrice), Caterina Morganti (attrice)
Musiche Live SAVANA: musiche originali dal vivo, con Sandro Grassia (self-made electronics), Valerio Vasi (synths, piano), Napo Naps (voce, loop station). 
Elaborazione multivocale: Massimiliano Messeri

 

La compagnia teatrale L’Attoscuro e il Collettivo Arteda Ricerche Espressive mettono in scena i brevi racconti tratti dal libro di Karen Venturini “Melanconia con stupore” Raffaelli Editore.
Siamo alla fine del 1800 periodo nel quale la dottrina positivista connota la follia come disfunzione del cervello e promuove l’allontanamento dei matti dalla società industriale e produttiva. Il numero dei manicomi, degli internati e delle malattie mentali cresce a dismisura. A fare le spese di questa visione ordinata e categorica del mondo sono soprattutto le donne che più degli uomini soffrono di infezioni, di fame, di pellagra, di affaticamento dai lavori, dagli incessanti parti, dalle violenze subite dai mariti, fratelli, figli e dai padroni e dalla condanna popolare.
Il ritrovamento delle schede mediche delle internate nel manicomio di Imola fra il 1870 e il 1890 diventa il pretesto per dare voce a queste donne dimenticate e provare a rappresentare il loro dolore, i loro sogni infranti, le loro paure, i loro amori, che in una trasposizione empatica diventano di tutte le donne sante o matte che siano.
Racconti di donne che dopo la pagina scritta diventano materia per la scena attraverso la contaminazione di linguaggi messi a servizio dalla collaborazione tra l’autrice, le donne de il Collettivo Arteda e la compagnia teatrale L’Attoscuro dando corpo ad uno spettacolo suggestivo ed emozionante.